Codroipo Cuore Live del Medio Friuli

Sito del Turismo del Medio Friuli: conoscere, capire e gustare il Medio Friuli

Associazione Intercomunale dei Comuni del Medio Friuli: Basiliano, Bertiolo, Camino al Tagliamento,

utility

Cerca

Scegli la lingua

Lingua italiana Lingua inglese Lingua tedesca

La Repubblica italiana riconosce il giorno 27
gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di
Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di
ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico),
le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini
ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione,
la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in
campi e schieramenti diversi, si sono opposti al
progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita
hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale “Giorno
del ricordo” al fine di conservare e rinnovare la
memoria della tragedia degli italiani e di tutte le
vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli
istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra
e della più complessa vicenda del confine orientale.

 

sabato 10 febbraio ore 11.00
Ist. d’istruzione superiore “J. Linussio” - incontro riservato agli studenti
Il ricordo di un testimone
Luciano Londero, profugo istriano, si racconta. L’esperienza della guerra e della profuganza
attraverso gli occhi di un bambino. Ricordi di vita privata e riflessioni di carattere storico per
ricostruire l’articolata vicenda del confine orientale.

venerdì 16 febbraio ore 11.00
Ist. d’istruzione superiore “J. Linussio” - incontro riservato agli studenti
I campi di concentramento in regione
Il Prof. Ferruccio Tassin, storico e profondo conoscitore degli eventi della seconda guerra mondiale
nel nostro territorio, approfondirà una pagina poco nota di storia locale.

venerdì 16 febbraio ore 20.30
Biblioteca Civica don Gilberto Pressacco - presentazione del volume
“Italiani d’Istria, Fiume e Dalmazia
esuli in Friuli 1943-1960”
Elio Varutti, autore del volume pubblicato dalla Provincia di Udine, illustrerà il suo lavoro che
raccoglie più di trecento testimonianze di profughi giuliano dalmati a Udine e dintorni con un ricco
corredo fotografico e numerosi documenti inediti.

sabato 17 febbraio ore 11.00
Biblioteca Civica don Gilberto Pressacco - mostra documentaria
Paolo Sbaiz. Diario di prigionia
Presentazione della mostra documentaria con proiezione di filmati e intervento di Benvenuto
Castellarin a raccontare la storia di Paolo Sbaiz, classe 1924, nato, vissuto e ancora residente a
Ronchis, deportato dal 1943 al 1945. La sua capacità di osservare e fissare volti e luoghi su fogli di
fortuna con mozziconi di lapis gli diede la forza di sopravvivere e di testimoniare la tragedia della
prigionia.
La mostra sarà visitabile in orario di apertura della biblioteca: tutti i pomeriggi dal lunedì al sabato dalle 15
alle 19 e le mattine dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30.

venerdì 23 febbraio ore 20.30
Biblioteca Civica don Gilberto Pressacco - conferenza
Lo sterminio degli ebrei e la spoliazione dei loro beni
Il gen. Amilcare Casalotto terrà una conferenza sui tortuosi percorsi di restituzione ai legittimi
proprietari, ovvero agli eredi, dei beni trafugati, rubati, estorti, sequestrati, confiscati o anche
acquistati forzatamente agli ebrei durante la persecuzione e lo sterminio nazista.

INGRESSO LIBERO