Codroipo Cuore Live del Medio Friuli

Sito del Turismo del Medio Friuli: conoscere, capire e gustare il Medio Friuli

Associazione Intercomunale dei Comuni del Medio Friuli: Basiliano, Bertiolo, Camino al Tagliamento,

utility

Cerca

Scegli la lingua

Lingua italiana Lingua inglese Lingua tedesca

 

La testimonianza archeologica più antica emersa nel territorio di questo comune è la necropoli della località Guarzo. Qui furono rinvenute negli anni '80 quindici tombe risalenti agli inizi dell'età del ferro (VIII sec. a.C.). Le sepolture erano ad incinerazione, e hanno restituito alcuni frammenti di ceramica e oggetti in metallo quali un coltello, cuspidi di lance, anelli e uno spillone.

Anche il territorio di Talmassons fu centuriato in età romana e su di esso furono impiantate delle fattorie che hanno lasciato tracce e materiali. Una di queste ville rustiche si trovava a Flambro, nell'attuale centro del paese. I materiali ritrovati nell'area sono riferibili a contenitori di uso quotidiano in ceramica, anfore e laterizi che costituivano mattoni e tegole. Questi materiali datano il contesto tra la fine dell'età repubblicana e il II secolo d.C. la stessa area fu poi popolata anche in fasi successive.

Alcuni reperti in metallo altomedievali testimoniano la continuità di occupazione dell’area, in cui era sorta una Cortina, nella quale in seguito, nel quattordicesimo secolo, si svolsero alcune lotte tra i litigiosi nobili friulani delle famiglie Della Torre e Savorgan. Il secolo successivo la Cortina cercò di difendere il territorio dalle terribili invasioni dei Turchi. Sempre a Flambro, nei pressi della chiesa di S. Antonio si sono trovate le tracce di un'altra abitazione romana. In questo caso le monete emerse datano la struttura all'età imperiale. Dai pressi di un'altra chiesa, quella di Santa Maria Maddalena a Flumignano, provengono i resti di una villa rustica.

I reperti, ceramica, laterizi, anfore, frammenti di utensili in metallo rimandano anche in questo caso a una frequentazione di età imperiale. Ai confini con il territorio di Castions di Strada, in località tre ponti a sud di Sant'Andrat del Cormor si trovava una grande villa rustica. L'estensione della villa era notevole, e i materiali emersi, laterizi, ceramica di vario tipo e provenienza, anfore, frammenti di oggetti in vetro e due monete datano il sito dal I secolo a.C. al IV secolo d.C. Numerosi sono anche le aree di necropoli romane emerse dal territorio di Talmassons. Si ricordano in particolare tre aree sepolcrali a Flambro, delle quali restano scarse tracce.

Nella stessa frazione restano le tracce della cortina medievale. Dal sito, che fu sede di un castello distrutto alla metà del XIV secolo, sono emersi manufatti in metallo altomedievali (ornamenti in metallo del X sec. ca.) durante i lavori di sistemazione del campanile.

 

Vai alle sezione di:

 

 

O